negli abissi di Trapani

posa del cristo

Immagine 12 di 21

Cristo Redentore sotto al mare di Trapani

Scultura monumentale h. cm 187 collocata sotto il mare di Trapani
Il Cristo degli abissi.
è stata calata in mare l’immagine del Cristo Redentore, a protezione dei marittimi e in memoria di chi ha perso la vita nelle acque trapanesi….

Trapani, 16 luglio 2009

La statua del Cristo degli abissi è stata calata in mare ieri mattina, dopo una cerimonia religiosa tenuta alla Lega Navale celebrata da padre Ninni Treppiedi. Dopodichè l’immagine è stata imbarcata a bordo dell’imbarcazione “ALCOR II” del Dr Ungaro Giancarlo per essere portata a largo di Torre di Ligny. Ad accompagnare la statua del Cristo degli abissi nel suo viaggio verso il fondale del mare di Trapani tantissime persone a bordo di motoscafi e gommoni. L’intera mattinata è stata scandita da tantissime emozioni, la più grande quanto la statua è stata calata in mare, ma anche quando  Elisa Grimaudo, la vedova e la madre delle vittime del peschereccio Karol W ha gettato in mare una corona di fiori in ricordo del marito e dei suoi tre figli. L’immagine, tutta bianca ed alta due metri, è stata posizionata in un fondale di circa 20 metri, all’interno di un’insenatura naturale, una sorta di grande anfiteatro, con un fondale di roccia e sabbia. Un sito particolarmente suggestivo e facile da raggiungere anche per i sub meno esperti. L’iniziativa è stata promossa dalla Lega Navale e dal suo Diving Center in collaborazione con l’Api, l´associazione piccole e medie imprese. La statua, realizzata in polvere di marmo e resina, è stata collocata su una base di cemento dove è stata appesa una targa con su scritto i nomi di Andrea Gigante, Lino Viccica, Walter Cerroni e Francesco Grimaudo, uomini accomunati da un tragico destino in mare, come ricordato dal presidente della Lega Navale Carlo Sugameli.

vedi il video

I miei video. Video del momento.