MISSIONE IN GAMBIA

// venerdì 6 ottobre, 2017 // Categoria: report

***

 

MISSIONE  IN GAMBIA

21 -  30  settembre 2017

Nello scorcio degli ultimi giorni del mese di settembre, si  conclusa a Banjul, in Gambia, l’ultima delle missioni, effettuate dalla nostra associazione dal mese di giugno ad oggi.

Contrariamente alle previsioni ed ai preliminari programmi operativi di “Elpis” in Gambia, in considerazione della notevole richiesta di assistenza sanitaria,  ci siamo fermati in questo Paese per circa quattro mesi, avendo visto e toccato con mano la vera e pressante necessità di ricevere  aiuto sanitario dai più indigenti.

Questa ultima missione,  in previsione della prossima partenza per l’effettuazione di ulteriori tappe in altri paesi africani, alla volta del Madagascar, ha imposto però, come scopo principale, quello di effettuare  interventi tecnici di manutenzione straordinaria alla nave Elpis.

Infatti, la lunga e non preventivata permanenza in Gambia,  per le cattive condizioni meteo verificatesi durante l’intervenuta stagione delle piogge, in occasione della quale si è verificato, come tipicamente avviene, anche il passaggio di diversi tornado ,  ha, comunque, procurato  avarie e danni anche ad “Elpis”;   in particolare, la violenza di due di essi nel porto di Banjul è stata tale da determinare anche l’affondamento di due grandi imbarcazioni.

Durante la missione sono stati quindi testati e sottoposti a check up il motore principale,  i due generatori, uno dei quali  necessitava di una revisione e riparazione più impegnativa,  e tutti gli impianti della sala macchine, lavori  portati a termine con successo  grazie all’opera ed alla professionalità  del  Direttore di macchina Federico Silvestro e dell’elettrotecnico Rallo Nicolò,  appositamente resisi disponibili e partiti dall’Italia,  assistiti dall’infaticabile  e fedele  Xdevdet,  marinaio-nostromo, da anni operativo  ed esperto di ogni problema  di “Elpis”,  nonché  dalla buona volontà  e dalla forza di Isaac,  marinaio –manutentore.

Grazie alle particolari competenze ed intuizioni dell’elettromeccanico Sig.Rallo, vero professionista nella risoluzione delle problematiche elettriche, è stato possibile revisionare e rimettere a punto vari impianti elettrici ed alcune  apparecchiature sanitarie, danneggiate dall’ondata di mal tempo, e migliorare notevolmente  la resa dell’impianto fotovoltaico di bordo, adesso molto più potente ed efficace.

Contemporaneamente al lavoro tecnico non si è, sicuramente,  tralasciato lo scopo principe  della mission che caratterizza la nostra associazione  ed è stata svolta quindi anche attività sanitaria specialistica, principalmente  in ambito ginecologico, effettuata dalla dott.ssa Daniela Granata, volontaria veterana  la quale, oltre a prestare la propria opera specialistica, ha collaborato allo svolgimento  di interventi di piccola chirurgia generale  e si è dedicata al riordino di  varie attrezzature sanitarie e al ripristino della funzionalità di pc, stampanti ed altre apparecchiature di grande utilità a bordo.

Alle varie esigenze di tutti ed alla logistica di bordo si è dedicato con competenza, il Sig. Mangiarotti,  anch’egli un  volontario fattivamente vicino alla nostra associazione da anni.

Infine,  due giorni prima del rientro in Italia,  sono arrivati a bordo il Cap.  DJibril Diome  ed il macchinista Louis Alphonse Sene, incaricati senegalesi,  ai quali  è stato affidato il compito di familiarizzare con la nave,  approfondendo la conoscenza degli impianti e delle problematiche legate  sicurezza   prima della partenza di Elpis ,  in previsione di affidare loro,  in cooperazione con altro personale, un  prossimo trasferimento della nave.

Le varie figure tecnico-sanitarie sono state sempre assistite e coadiuvate, per ogni tipo di esigenza e problema,  dal sempre disponibile e fidato , Mr.  Ebou Secka,  referente individuato dal  Console Generale della Gambia, Prof. F. Cristina di Santannera.

 

…Elpis  è adesso  pronta per ripartire.

 

Giancarlo Ungaro

——-

per vedere alcune immagini vai qui

Rispondi

I miei video. Video del momento.